Category: Autoprotezione

Misure di autoprotezione – come proteggersi dalle ondate di calore

Sul sito del Ministero della Salute si trovano importanti indicazioni su cosa sono le ondate di calore, è anche possibile scaricare interessanti opuscoli   su come proteggersi e sulle conseguenze delle ondate di calore. E’ possibile trovare indicazioni su a chi rivolgersi per gli aiuti e anche un bollettino di previsione per le grandi città.     clicca qui per raggiungere le pagine del sito del Ministero dedicate all’emergenza caldo. Importante seguire queste precauzioni di base: – Bere molta acqua, gli anziani dovrebbero bere anche in assenza di stimolo della sete.  Evitare le bevande alcoliche, consumare pasti leggeri, mangiare frutta e verdura...

Misure di Autoprotezione – Incendi Boschivi

In Toscana l’attività di coordinamento della lotta attiva agli incendi boschivi è competenza della Sala Operativa Unificata Permanente (SOUP) , dei Centri Operativi provinciali e dei Direttori delle Operazioni Antincendi Boschivi. La SOUP, gestita dalla Regione Toscana, ha una funzionalità di 24 ore su 24 per tutto l’anno, regolata da specifiche procedure operative che consentono il coordinamento di tutti gli interventi a livello regionale e il raccordo con i centri operativi provinciali. In SOUP opera personale della Regione Toscana, del Corpo Forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco e delle Associazioni di volontariato AIB. La SOUP risponde al numero verde...

Misure di autoprotezione: il terremoto

Cosa fare in caso di terremoto dal sito web della Protezione Civile nazionale: PRIMA Con il consiglio di un tecnico A volte basta rinforzare i muri portanti o migliorare i collegamenti fra pareti e solai: per fare la scelta giusta, fatti consigliare da un tecnico di fiducia. Da solo, fin da subito • Allontana mobili pesanti da letti o divani. • Fissa alle pareti scaffali, librerie e altri mobili alti; appendi quadri e specchi con ganci chiusi, che impediscano loro di staccarsi dalla parete. • Metti gli oggetti pesanti sui ripiani bassi delle scaffalature; su quelli alti, puoi fissare gli...

Misure di autoprotezione: Rischio idrogeologico e Temporali

E’ importante seguire l’evolversi della situazione meteo, sia attraverso questo sito, sia consultando vari siti web: Centro Funzionale Regionale di monitoraggio meteo LaMMa Toscana Meteo Aeronautica Dipartimento di Protezione Civile Cosa fare in caso di: Pioggia intensa   Cliccando qui  potete trovare le indicazioni della campagna “Io non Rischio” del Dipartimento di Protezione Civile Scarica la scheda_alluvione_2016 in PDF.   Alcuni consigli utili per chi si trova in casa Se si intende salvaguardare beni collocati in locali alluvionabili (box, seminterrati, cantine, ecc.) spostarli in luogo sicuro preventivamente (non a inondazione già in corso) Non rimanere in scantinati o abitazioni sotto il livello...

Misure di autoprotezione – fuga sostanza tossica (cloro – ammoniaca)

 Misure di autoprotezione  – fuga sostanza tossica (cloro – ammoniaca). La soglia olfattiva del cloro (e anche quella dell’ammoniaca) è molto bassa, mentre la soglia oltre la quale si possono avere danni immediati e permanenti per la salute degli esseri umani è un’esposizione duratura nel tempo. Pertanto non è detto che odore di cloro comporti l’attivazione dello stato di allarmeE’ opportuno  informarsi e/o segnalare la percezione di forte odore di cloro (o ammoniaca)  alla locale Pubblica Assistenza (0586/792929) o alla Polizia Municipale (0586724474). Se l’odore è forte e persistente nel tempo è in ogni caso opportuno ripararsi al chiuso. All’avviso dell’allarme la popolazione deve: Per tutti –        non...

Misure di autoprotezione – Rischio Nivologico

Se c’è NEVE O FORMAZIONE DI GELO SULLE STRADE è opportuno: A. evitare di intraprendere viaggi in auto non strettamente necessari in quanto è possibile rimanere bloccati a causa di altri o diventare noi stessi causa di ulteriore intralcio al traffico; B. evitare di usare motoveicoli che facilmente perdono stabilità sul fondo stradale innevato e/o parzialmente gelato; C.  ridurre, specie se si è anziani, le attività all’aperto che comportano il rischio di esposizioni prolungate al freddo o cadute; D. tenersi informati e seguire le prescrizioni delle autorità locali di protezione civile. E. Parcheggiare in modo da non intralciare il lavoro...