CODICE GIALLO per pioggia e rischio idraulico

 Il Servizio Protezione Civile della Regione Toscana ha emesso un aggiornamento meteo :

Analisi dei dati


PIOGGIA
La parte più intensa della perturbazione sta interessando le zone a confine con il Lazio, l’Umbria e la Romagna (basso senese, aretino e parte orientale della provincia di Firenze) con cumulati fino a 10 mm/1h (area T). Permane tuttavia un flusso umido e moderatamente instabile che determina ancora locali precipitazioni, in particolare a ridosso dei rilievi settentrionali, con cumulati inferiori a 5 mm/1h.
VENTO
Scirocco in ulteriore attenuazione con locali forti raffiche sui rilievi appenninici e a Gorgona (60-80 km/h), 40-60 km/h su Colline Metallifere e M. Amiata, generalmente moderati in pianura.

Previsione Meteo


PIOGGIA Nelle prossime ore permarrà un flusso umido meridionale, moderatamente instabile, che potrà determinare ancora precipitazioni sparse, di debole o moderata intensità, solo localmente a carattere di breve rovescio temporalesco. I fenomeni potranno risultare un pò più persistenti sui rilievi settentrionali dove i cumulati potranno raggiungere 20-30 mm/6h, inferiori altrove. Nel corso della mattinata e durante il pomeriggio di domani, domenica, le precipitazioni tenderanno a trasferirsi alle zone più interne della regione.
VENTO
Progressiva ulteriore attenuazione del vento meridionale e prossima rotazione dai quadranti occidentali dalle prime ore del mattino.

Valutazioni idrauliche/idrogeologiche


Si conferma la tendenza espressa nel precedente monitoraggio sul Serchio: livelli in contenuto aumento nel tratto terminale dell’asta, in calo nel tratto di monte.
Nel bacino del Cecina, livelli in incremento nel tratto terminale; si conferma la stima dell’aumento su livelli compresi tra primo e secondo livello di criticità.
Nel bacino dell’Arno, superamento del primo livello di guardia nel Bisenzio, sezioni di Gamberame e S.Piero a Ponti, con tendenza ad ulteriore aumento nelle prossime ore. Anche in questo caso, la cessazione delle precipitazioni nell’ultima ora dovrebbe favorire un contenimento di tali aumenti entro valori significativi ma non eccessivi nelle prossime ore.
Analoga tendenza nel bacino dell’Ombrone Pistoiese, con valori ancora al di sotto del primo livello di criticità, in aumento nel tratto di valle.
Primo livello superato anche nel bacino dell’Elsa, nel tratto di monte (Poggibonsi).

Previsione fino alle 24 di domani Domenica 6 Dicembre 2020:

Un profondo vortice depressionario centrato sulle Isole Britanniche si estende fino al Mediterraneo Centro occidentale. Una perturbazione sta interessando l’Italia, accompagnata da un intenso flusso di correnti meridionali.
PIOGGIA:  domenica, piogge diffuse sulle zone interne, generalmente di debole-moderata intensità, più insistenti sul settore orientale (province di Firenze e Arezzo). Cumulati medi localmente significativi, massimi non elevati.
TEMPORALI: domenica, nulla da segnalare.
VENTO:  domenica, nulla da segnalare.
MARE:  domenica, mare molto mosso tendente a mosso.

A6 – Arno-Costa – E2 – Etruria-Costa Nord

RISCHIO TEMPI CRITICITÀ
IDRAULICO
RETICOLO PRINCIPALE
in corso fino
alle ore 23.59 Domenica, 06 Dicembre 2020
GIALLO
IDROGEOLOGICO
IDRAULICO RETICOLO MINORE
dalle ore 00.00 Domenica, 06 Dicembre 2020
alle ore 23.59 Domenica, 06 Dicembre 2020
GIALLO

Domenica 06 Dicembre 2020

 I Comuni di Cecina, Bibbona e Castagneto Carducci sono nell’area meteo E2, mentre il Comune di Rosignano Marittimo è in area A6.

Siate prudenti, rimanete informati e seguite

le  misure di autoprotezione previste dal Dipartimento di Protezione Civile 

Vi invitiamo anche a seguire eventuali aggiornamenti su questo sito

Il Centro Intercomunale e tutti i Comuni associati passano alla fase operativa

VIGILANZA

si allega Pdf della valutazione criticità del 5 dicembre 2020

VALUTAZIONE_CRITICITA-2020-12-05

Scenari di evento previsti :


IDRAULICO
RETICOLO PRINCIPALE

Criticità Giallo: Possibilità di localizzati fenomeni di incremento dei livelli dei corsi d’acqua maggiori, generalmente contenuti all’interno dell’alveo; possibili criticità connesse al transito dei deflussi nei corsi d’acqua maggiori anche in assenza di precipitazioni; possibilità di limitati danni alle opere idrauliche e di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo.


IDROGEOLOGICO
IDRAULICO RETICOLO MINORE

Criticità Giallo: Possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idraulichee di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute massi.