Ancora CODICE GIALLO per pioggia per oggi e domani

Previsioni dal sito web del Centro Funzionale Regionale di Monitoraggio Meteo (www.cfr.toscana.it) del giorno 7 dicembre 2020:

Previsione fino alle 24 di domani:


il Mediterraneo centrale è ancora interessato dal transito di impulsi perturbati. Oggi, lunedì locale instabilità; domani, martedì transito di una nuova perturbazione.
PIOGGIA: oggi, lunedì, possibilità di rovesci sparsi e locali temporali più frequenti e probabili sulle zone nord-occidentali. Dalla tarda serata nuovo peggioramento a partire dalle zone costiere centro-settentrionali. Domani, martedì, precipitazioni diffuse, localmente a carattere di rovescio, fino alla prima parte della giornata, più consistenti sui settori occidentali della regione. Nel pomeriggio le precipitazioni tenderanno a divenire più sparse e intermittenti. Non esclusi isolati temporali. OGGI, lunedì, cumulati medi fino a significativi sul nord-ovest e massimi fino a 30-40 mm. Medi non significativi altrove e massimi fino a 10-15 mm. DOMANI, martedì, cumulati medi intorno a 30-40 mm sulle zone di nord ovest (V, S1, S2, S3, B, R1 con massimi fino a 60-80 mm sui rilievi. Cumulati medi intorno a 20-30 mm altrove con massimi fino a 30-50 mm, più probabili sui rilievi, sulle zone costiere e quelle limitrofe. Cumulati medi intorno a 15-20 mm su Arcipelago e massimi fino a 30-40 mm. Intensità oraria massima fino a 15-20 mm/h o solo occasionalmente superiore su Arcipelago e costa.
TEMPORALI: oggi, lunedì, possibili temporali sparsi sul nord-ovest e isolati altrove. Domani martedì possibili isolati temporali, più probabili sulle zone occidentali della regione.
VENTO: oggi, lunedì, fino al primo pomeriggio, ancora venti di Libeccio con raffiche fino a 60-70 km/h su Arcipelago, litorale centro-settentrionale e versanti appenninici sottovento, fino a 70-90 km/h sui crinali appenninici. Nella sera di oggi, lunedì, i venti ruoteranno a Ostro-Scirocco; fino alla mattina di martedì previste raffiche fino a 60-70 km/h sull’Arcipelago e in Appennino e fino a 60 km/h sulla costa centro-meridionale e sui rilievi collinari.
MARE: oggi, lunedì, mare molto mosso o localmente agitato al largo sui settori a nord dell’Elba. Domani, martedì, mare molto mosso o localmente agitato al largo a sud dell’Elba.
NEVE: oggi, lunedì, possibili brevi rovesci nevosi fino a 800-900 metri o occasionalmente fino a 600-700 metri in concomitanza delle precipitazioni più intense. Le nevicate saranno più probabili sul nord-ovest. Domani, martedì, in nottata possibili nevicate fino a 800-900 metri sull’Appennino Tosco-Emiliano con quota neve in rialzo sopra i 1000 metri dalla mattina.

A6 Arno Costa  –  E2 – Etruria-Costa Nord
RISCHIO TEMPI CRITICITÀ
IDROGEOLOGICO
IDRAULICO RETICOLO MINORE
in corso fino
alle ore 23.59 Martedì, 08 Dicembre 2020
GIALLO

7 e 8 dicembre

Scaricate il PDF della valutazione criticità del 7 dicembre 2020 con la descrizione degli scenari di evento previsti
 Siate prudenti, rimanete informati e seguite
le  misure di autoprotezione previste dal Dipartimento di Protezione Civile

Il Centro Intercomunale passa alla Fase Operativa: VIGILANZA – Codice Giallo

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI


IDROGEOLOGICO
IDRAULICO RETICOLO MINORE

Criticità Giallo: Possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idraulichee di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute massi.